TARANTO: Palazzo di giustizia di Via Marche – Esecuzione Lavori di demolizione su strutture contenenti AMIANTO.

In allegato la lettera che la USB PI Giustizia ha inviato al Ministro sull'esecuzione dei lavori al palazzo di Giustizia di via Marche a Taranto, dove i lavori di rimozione della pavimentazioni contenente AMIANTO sono stati avviati senza le dovute precauzioni per i lavoratori e senza rispettare le più elementari norme di lavorazione.

Solo grazie al Rappresentante dei lavoratori Mario Ubaldini, che la AUSL di Taranto ha bloccato le lavorazioni.
Il rappresentante dei lavoratori quando si è rivolto invece al dirigente si è sentito rispondere “vada a lavorare altrimenti la denuncio”.
In allegato la lettera della USB al Ministro in cui si denuncia la gravità del fatto.

E' intollerabile che proprio al Ministero della Giustizia debbano essere violate le norme sulla sicurezza del Lavoro e poi proprio a Taranto città martoriata dal disastro ambientale dell'ILVA.

Taranto -

In Allegato

- La relazione del RLS;

- La lettera della USB PI giustizia al Ministro;