21 ottobre: anche i lavoratori della giustizia allo sciopero generale @usbgiustizia #riqualificazione #IOVOTONO @usbsindacato

Roma -

Anche i lavoratori della giustizia parteciperanno in massa allo sciopero generale di venerdi 21 ottobre - proclamato dalla USB - assieme ad un vasto schieramento di sindacati di base e movimenti.

I motivi di malcontento dei lavoratori giudiziari ci sono tutti: la mancata riqualificazione di tutto il personale, le condizioni di lavoro che peggiorano giorno dopo giorno, vista la mancanza di turn-over e le vacanze che sfiorano le 9500 unità, quasi il 25% oramai.

Per non parlare della professionalità sempre più mortificata: nelle cancellerie vi è il personale più disparato, ex-cassaintegrati, personale dell'ABI in palese conflitto di interesse, soccorritori della croce-rossa, detenuti che scansionano fascicoli e prossimamente nell'Emilia Romagna anche ragazzi delle scuole superiori, che grazie alla buona scuola verranno ad intralciare ulteriormente il lavoro.

Dopo 7 anni di blocco dei contratti e con i tagli dei Fondi Unici, i valore reale dei salari non consente una vita dignitosa e di rinnovo non se ne parla vista l'elemosina di 900 milioni previsti nella prossima legge di stabilità.

Il Ministro Orlando e il governo Renzi, non vogliono scendere a miti consigli, spetta ai lavoratori della giustizia assieme agli altri dei ministeri e del pubblico impiego, farsi sentire.

 

Il 21 Ottobre dalle 16.00 a Piazza San Giovanni, dibattiti, convegni e musica anche per il No al referendum costituzionale.

 

Il 22 ottobre manifestazione da Piazza San Giovanni alle ore 14.00 NO RENZI DAY

 

Nella mattinata del 21 ottobre vi saranno manifestazioni locali nelle principali città italiane.

Firenze: Manifestazione con concentramento alle ore 9.30 in piazza Beccaria

Milano: Manifestazione regionale lombarda a Milano con corteo da Piazza Cairoli - ore 9.30

Roma: - Presidio dei lavoratori della scuola presso il Ministero dell'Istruzione in Viale Trastevere - dalle ore 10

- Presidio generale presso il Ministero dell'Economia di Via XX Settembre - dalle ore 11

Torino: Manifestazione con corteo da Piazza Solferino alle 9.30

Napoli: - Presidio all'Interporto di Nola dalle ore 5.00

- Presidio dei lavoratori ex LSU e di tutti i lavoratori che vorranno partecipare a Piazza Municipio - dalle ore 11.00

Pisa/Pontedera: Manifestazione con corteo con Concentramento a Via Rinaldo Piaggio - dalle ore 8.00

Foggia: Presidio davanti alla Prefettura - dalle ore 10.00

Viterbo: 6 presidi che iniziano alle ore 10.45 in Piazza delle Erbe (punto di raduno), presso il Centro Commerciale Tuscia, Centro dell'Impiego di Via Cardarelli, Cittadella della Salute in via E.Fermi, piazza S. Faustino, Stazione di Porta Romana.

Novara: Manifestazione con concentramento in Piazza Cavour alle ore 8,30

Bari: Ore 10 sciopero sociale con concentramento in Piazza Umberto;

Santeramo in Colle (Bari): Ore 10 corteo cittadino a Santeramo in Colle dei Lavoratori dei Comuni interessati dalla vertenza Natuzzi.

Bologna: Manifestazione con concentramento in Piazza dell'Unità alle ore 10.30

Vicenza: - Presidio davanti all'IPS ore 10.00

- Presidio davanti all'Ospedale ore 10.00

- Schio (Vicenza) Presidio Piazza Duomo ore 10.00

Genova: Manifestazione cittadina davanti alla Prefettura in Largo Lanfranconi ore 10.00

Potenza: Manifestazione regionale alla Giunta Regionale Potenza via Verrastro ore 10.00

Cagliari: Manifestazione in Prefettura ore 10.00

Catania: Manifestazione con concentramento a Piazza Roma alle ore 9,00

Palermo: Manifestazione con corteo. Partenza da piazza Politeama, alle ore 9,30

Cesena: ore 9.30 Piazza del Duomo

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni