A CHI LO SCUDO FISCALE E A CHI IL TAGLIO SALARIALE!.. anche per questo il 23 E' sciopero

Roma -

Pochi giorni fa il Parlamento ha approvato lo scudo fiscale che consentirà agli evasori di far rientrare in Italia i capitali illecitamente formati all'estero con un'aliquota minima.

 

E intanto, per uscire dalla crisi economica, il Governo non stanzia le risorse per il rinnovo dei contratti e opera tagli ai bilanci della pubblica amministrazione per utilizzare questo “tesoretto” a sostegno degli imprenditori e delle banche.

 

Nel frattempo avanza la controriforma di Brunetta che, attraverso una falsa meritocrazia, introduce per legge l’esclusione dal salario accessorio per una fascia vastissima di lavoratori pubblici.

 

Nessuno fermerà questo scempio e nessuno dirà basta a questo stato di cose, se all’indignazione non facciamo seguire concrete azioni di lotta.

 

La RdB rivolge a tutti i lavoratori un invito a firmare contro lo scudo fiscale, un motivo in più per aderire allo

 

SCIOPERO GENERALE del 23 OTTOBRE

Raccogli le firme sul posto di lavoro e spediscile allo 06 23318843.

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni