a proposito dell'occupazione di Palazzo Vidoni

Roma -

L’occupazione da parte della delegazione RdB-CUB della sala Stoppani del Ministero della Funzione Pubblica, ha rappresentato uno degli esempi più chiari dei contenuti di cui la RdB-CUB si fa portavoce e del suo impegno per sostenerli.

L’Esecutivo Nazionale Giustizia esprime la sua condivisione per l’iniziativa intrapresa ed il plauso ai suoi promotori, riaffermando il proprio impegno per la grande riuscita dello sciopero e della manifestazione del 30 marzo.

  • Il ripristino di regole democratiche di confronto sindacale, completamente ignorate dal Governo;
  • l’assunzione di tutti i lavoratori precari attraverso lo stanziamento delle risorse economiche necessarie e senza concorso;
  • la reinternalizzazione dei servizi in appalto e l’assunzione nella p.a. di chi vi lavora;
  • il rinnovo immediato dei contratti con aumenti salariali veri e senza la revisione degli assetti contrattuali;

rappresentano contenuti fondamentali per i quali i lavoratori della giustizia aderiranno, parteciperanno e faranno partecipare il più alto numero di lavoratori possibile allo sciopero e alla manifestazione nazionale del 30 marzo prossimo.

E’ in tal senso che il lavoro sindacale dell’Esecutivo Giustizia ha già intrapreso e proseguirà le sue iniziative di informazione, sensibilizzazione e coinvolgimento dei lavoratori.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni