AUSILIARI: ALTRO GIRO - ALTRA CORSA

Roma -

La ruota della giostra ricomincia a girare si ferma, riparte per un altro giro, per un’altra corsa mentre gli ausiliari della giustizia sono sempre fermi al palo.

Nel leggere le note di certi sindacati ti si accappona la pelle, a distanza di ben otto lunghi anni rivendicano le stesse misere cose strappate allora.

I lavoratori da tempo chiedono che questi sindacati tornino a fare SINDACATO piuttosto che da spalla all’Amministrazione.

E’ giunta l’ora che questi signori osino chiedere di più senza strizzare l’occhio alle compatibilità.

Spetta al governo parlare di compatibilità, il sindacato deve rivendicare diritti e salario, volando alto e non basso.

Dopo otto anni dal contratto integrativo giustizia in cui i firmatari si sono accontentati delle briciole, non è possibile chiedere le stesse briciole e per giunta elemosinandole.

Dopo oltre venti anni di sfruttamento in mansioni superiori non si può più indugiare nel chiedere a gran voce un passaggio giuridico ed economico per tutti gli ausiliari.

La USB da tempo rivendica lo svuotamento della prima area, oltretutto anacronistica ormai.

E’ ora di dire basta ai contratti a perdere, è ora di rivendicare la democrazia sindacale nei posti di lavoro.

La USB rispedisce al mittente questa proposta indecente ed invita i lavoratori ad aderire alle prossime manifestazioni che organizzerà per rilanciare il diritto alla carriera degli ausiliari e di tutti i lavoratori della Giustizia massacrati in questi anni dalle politiche scellerate dell’amministrazione ed avallate dai sindacati collaborazionisti.

Sostieni la vertenza sulla democrazia sindacale della USB: firma e fai firmare la petizione allegata.

ORGANIZZATI CON LA USB PER UN AUTUNNO DI LOTTA

Roma,

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni