Bloccato per un ora il tribunale civile di roma

Roma -

Il presidio del 2 marzo 2007 sotto il Tribunale civile di Roma, promosso dalla RdB P.I. nell’ambito delle iniziative intraprese per protestare contro il degrado delle condizioni di lavoro e il lento ed inesorabile dissolvimento del servizio Giustizia, è stato largamente partecipato dai lavoratori che  hanno paralizzato l’attività del Tribunale Civile dalle ore 11 alle 12.

La protesta proseguirà nei prossimi giorni interessando altri uffici giudiziari di Roma e precisamente:

  • Mercoledì 7 marzo 2007  P.zza Cavour dalle ore 11 alle ore 12 presidio dei lavoratori della Corte Suprema di Cassazione – Procura Generale presso la Cassazione – Procura Generale presso la Corte di Appello – Tribunale di Sorveglianza – Tribunale per i minorenni – Procura per i minorenni;
  • Giovedì 8 marzo 2007 Via Teulada dalle ore 10 alle ore 11 presidio dei lavoratori del Giudice di Pace;
  • Venerdì 9 marzo Via Golametto dalle ore 11 alle ore 12 presidio dei lavoratori della Corte di Appello – Tribunale Penale – Procura della Repubblica presso il Tribunale.

I presidi su indicati saranno anticipati da un’ora di volantinaggio per il tramite dei delegati della RdB P.I. al fine di sensibilizzare l’opinione pubblica rispetto alle condizioni di lavoro in cui sono costretti ad operare i lavoratori e sui veri responsabili del cattivo funzionamento del servizio Giustizia.

La RdB P.I. ed i lavoratori non arretrano sulle iniziative intraprese sino a che non sarà trovata una soluzione definitiva su tutte le problematiche aperte.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni