Contratto funzioni centrali: Assemblea il 24 novembre ore 10 verso lo sciopero generale.

Nazionale -

Mercoledì 24 novembre ASSEMBLEA on line di tutte le Funzioni Centrali

dalle ore 10.00 alle 13.00

Vai all'evento a questo link https://fb.me/e/1sPIQ7JAP metti mi piace e verrai avvertito da una notifica quando parte la diretta.

L'assemblea si può seguire anche su youtube a questo indirizzo: https://youtu.be/TgaJxgvBvyI

Venerdì 26 Novembre SCIOPERO di tutte le funzioni centrali.

 

Neanche l’ultima riunione di ieri all’Aran ha sciolto i nodi che già da tempo l’USB ha evidenziato e che stanno incanalando il rinnovo del CCNL lungo un sentiero pericoloso e pieno di insidie per i lavoratori.

Le ragioni dello sciopero già annunciato dalla USB risultano pertanto confermate e rafforzate:

  • aumenti contrattuali irrisori e totalmente inadeguati rispetto all’aumento del costo della vita, fra cui gli aumenti delle bollette energetiche che proprio in questi giorni schizzano verso l’alto;
  • smantellamento della struttura della retribuzione che, attraverso i “differenziali stipendiali” che verrebbero scorporati dalla retribuzione tabellare, rischia di risolversi in una operazione che getta incertezza sulle dinamiche future di una gran parte della nostra retribuzione;
  • un ordinamento professionale che invece di rispondere allo sfruttamento lavorativo del personale della prima e della seconda area (o area A e B), introduce una quarta area che lungi dal rispondere alle aspettative della attuale terza area (o Area C) sembra ideata apposta per collocare le assunzioni a tempo previste dal governo Draghi per i progetti del PNRR;
  • un diritto alla carriera sottoposto alla spada di Damocle della valutazione, mentre le progressioni economiche rischiano di tradursi in un istituto totalmente inapplicato per la mancanza di risorse;
  • uno smart working tutto orientato al controllo con fasce di contattabilità allungate a dismisura proprio mentre il ministro Brunetta, nonostante la ripresa dei contagi, impone rientri in presenza oltre ogni ragionevolezza;
  • Posizioni organizzative e incarichi di responsabilità ancora a carico del Fondo che eroderanno ulteriormente il salario accessorio di tutto il personale.

Dinanzi a questo scenario la risposta non può che essere sciopero generale 26 novembre.

 

 

 

 

 

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati