DIBATTITO, GIUSTIZIA: UN DIRITTO IN VIA DI ESTINZIONE? UNA PROPOSTA DI RIORGANIZZAZIONE PER FAR FUNZIONARE SETTORE 19 maggio, Roma - Città Giudiziaria, Sala Occorsio P.le Clodio 5 - ore 10.00/13.00

Roma -

DIBATTITO

GIUSTIZIA: UN DIRITTO IN VIA DI ESTINZIONE?

UNA PROPOSTA DI RIORGANIZZAZIONE PER FAR FUNZIONARE SETTORE

19 maggio, Roma - Città Giudiziaria, Sala Occorsio

P.le Clodio 5 – ore 10.00/13.00

 

L’USB P.I. Giustizia organizza il dibattito “Giustizia: un diritto in via di estinzione?”, che si terrà il prossimo 19 maggio a Roma, presso la Sala Occorsio della Città Giudiziaria, P.le Clodio 5, ore 10.00-13.00.

Al centro dell’iniziativa, il confronto fra tutte le componenti coinvolte nel settore - lavoratrici e lavoratori, magistrati, avvocati, forze politiche e associazioni della società civile - su come impedire il lento dissolvimento della Giustizia in corso da tempo nel nostro Paese; come assicurare ai cittadini un servizio efficace ed efficiente; garantire una ragionevole durata del processo; attrarre gli investimenti delle imprese; come salvaguardare la professionalità dei dipendenti giudiziari e ridare dignità al lavoro pubblico.

Su questi temi l’USB aprirà il dibattito ed illustrerà la sua proposta di riorganizzazione della Giustizia.

 

Partecipano:

il Presidente del Tribunale di Roma, Mario Bresciano;

il Procuratore della Repubblica di Roma, Giuseppe Pignatone;

il Presidente dell’Associazione Nazionale Magistrati, Rodolfo Sabelli;

i Dirigenti della Procura e del Tribunale di Roma, Pietro Scaldaferri e Marisa Lia

la Dirigente della Corte d’Appello di Roma, Maria Maddalena

il Vice Presidente Unione Camere Civili, Francesco Storace

il Prof. Giovanni Russo Spena

l’Avv. Arturo Salerni, Forum Diritti/Lavoro

Nazzareno Festuccia, USB Esecutivo Nazionale.

Avv. Cinzia Gauttieri Presidente della Camera Penale di Roma.

 

Sono stati invitati: le lavoratrici ed i lavoratori della Giustizia; i rappresentanti istituzioni, fra cui il Presidente del Senato, Pietro Grasso, e della Camera, Laura Boldrini; le forze politiche, il Primo Presidente Corte di Cassazione, Giorgio Santacroce; il Consiglio Nazionale dell’Ordine degli Avvocati, l’OUA, Organismo Unitario Avvocati; le associazioni della società civile.

I lavoratori degli uffici giudiziari e Centrali di Roma possono uscire con il permesso di assemblea dalle 10 alle 13.

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni