LA GIUSTIZIA IN PEZZI: PERUGIA

Anche a Perugia emergono disorganizzazioni:

rischia di slittare il trasferimento, previsto per l'estate, del tribunale penale (compreso l’Ufficio gip) da piazza Matteotti alla palazzina ex Enel di via XIV Settembre.

Il trasferimento era stato preventivato, anzi fissato, per luglio-agosto durante la sospensione feriale dell’attività giudiziaria. Tanto che già sono stati inviate numerose notifiche ad imputati, parti offese e testimoni, invitando tutti a presentarsi ai processi o alle udienze, nella nuova sede.

Ebbene pare che sia in corso un ripensamento. La palazzina ex Enel sarebbe pronta (sono stati spesi molti soldi per la ristrutturazione e l’arredamento), ma sarebbero incorsi problemi su chi dovrà andare a occupare le stanze lasciate vuote dal tribunale e dal gip. In corsa ci sono l’Ufficio di Sorveglianza (due magistrati) e la sezione lavoro del tribunale civile (altri due). E tutto si è bloccato. Non mancano i malumori tra il personale.

I Lavoratori non ci stanno a pagare disorganizzazioni e incapacità, già sono state previste assemblee negli uffici. 

In allegato l'articolo del corriere dell'Umbria.

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni