La USB Costringe a revocare l'INTERPELLO per le APPLICAZIONI ALLA CORTE DI APPELLO DI NAPOLI

Roma -

La USB è intervenuta su una palese violazione dell'accordo sulla mobilità costringendo l'amministrazione a revocare l'interpello, accogliendo in pieno le motivazioni addotte dal dirigente sindacale Oscar Patscot.

Tutto ciò a dispetto di quanto affermano le altre sigle sindacali circa la impossibilità da parte di USB di esercitare le sue prerogative sindacali perché non firmataria di contratto.

La USB non firma contratti a perdere per avallare scelte politiche e sindacali di attacco ai diritti fondamentali del lavoratori; ma sicuramente continuerà a lottare per la difesa dei loro diritti e combatterà qualsiasi forma di discriminazione o peggio ancora di clientelismo.

In allegato la lettera della CORTE.

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni