TELETOLG: Il governo Prodi taglia 54 milioni di euro alla Giustizia.

Torino -

Con il titolo Disposizioni finanziarie urgenti in materia di protezione civile è stato licenziato, il Decreto Legge n. 61/08, che, mediante variazioni di bilancio demandate al Ministero dell’Economia, prevede il contributo economico, da parte, tra gli altri, del Ministero della Giustizia per ricerca dei siti per lo smaltimento della spazzatura partenopea.

Precisamente

3.616.000  di euro per l’anno 2008,

29.959.000  di euro per l’anno 2009,

20.429.000  di euro per l’anno 2010.

Sono   54.004.000  di euro SOTTRATTI AI GIA’ PIU’ CHE DISASTRATI BILANCI DEGLI UFFICI GIUDIZIARI ITALIANI.

E’ UNA DELLE RISPOSTE CHE I GOVERNI, D’OMBRA O SOLARI CHE SIANO, DANNO AI PROBLEMI DEL PAESE!

Di disastro in disastro... invece di tagliare le spese militari o inesistenti ponti, si colpisce un malato già morente.

Ricordiamo che la finanziaria del dicembre 2007 già aveva abbondantemente tagliato:

7,6 milioni di euro per la riduzione della spesa per l'acquisto di mezzi di trasporto, macchinari e attrezzature dell'amministrazione penitenziaria e di quella minorile;

5 milioni di euro il risparmio sul funzionamento delle amministrazioni giudiziaria, penitenziaria e minorile;

2 milioni di euro da autorizzazioni di spesa per dirigenti dell'amministrazione;

3,3 milioni di euro in meno per l'acquisto di beni, macchine e attrezzature dell'amministrazione giudiziaria;

40 milioni di euro dalla razionalizzazione delle spese relative ad intercettazioni telefoniche (risparmi che saliranno a 70 milioni nel 2009 e a 100 milioni di euro nel 2010).

Per un totale di circa 60 milioni di euro.

In allegato il comunicato diffuso a Torino.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni