Anche a Messina parte la protesta dei Lavoratori Giudiziari

Roma -

Si è svolta, in data 12 marzo 2009, nell’aula della Corte d’Assise di Palazzo Piacentini, un’affollata assemblea del personale degli Uffici Giudiziari di Messina.

I lavoratori, al termine dell’incontro, hanno aderito alla proposta della Rdb-Cub di proclamare lo stato di agitazione del personale giudiziario basato sul rigoroso rispetto delle attribuzioni demandate dalle norme processuali.

L’iniziativa, che non va confusa con lo sciopero bianco, farà sì che l’accesso ai dati processuali venga consentito solo alle parti e ai difensori muniti di procura e che vengano rispettate rigorosamente tutte le mansioni previste dal ccnl integrativo giustizia del 5/4/2000.

Tale iniziativa è indirizzata in primo luogo verso il governo affinchè prenda atto delle pessime condizioni in cui versa il servizio giustizia e le difficoltà in cui sono costretti a operare i dipendenti giudiziari, già mortificati per la mancata riqualificazione.

PER IL COORDINAMENTO PROVINCIALE

RDB-CUB MESSINA

GIUSEPPE PELLEGRINO

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni