Brunetta ed i disabili: vergogna!

Martedì 16 dicembre, alle ore 9.30, presso l'Auditorium dell' Inail, a Piazzale Giulio Pastore, verrà presentato il nuovo Contact Center Integrato Superabile.

Superabile è un Contact Center Integrato, costituito da un portale di informazione e di documentazione sulle tematiche della disabilità che, aiutato da una nuova veste grafica, amplierà i servizi offerti alle persone disabili, a partire da quelle che hanno subito un infortunio sul lavoro.

La presentazione sarà l’occasione per la passerella del Ministro Brunetta, che invitato non perde occasione per far sfoggio del suo immancabile e indesiderato protagonismo (ultima, in ordine di tempo, la sparata contro le donne sull’età pensionabile).

Nel delirio di onnipotenza il Ministro, attraverso i contenuti della legge 133/2008, non ha esitato a sparare nel mucchio, penalizzando proprio tutti quei soggetti che, per necessità personale perché colpiti da malattia, o per assistenza a familiari in particolari condizioni di difficoltà, e per questo tutelati dalla 104/92, rappresentano l'anello più debole della catena, quello cui viceversa sarebbe necessario prestare maggiore attenzione, ampliando le forme di tutela previste dalla norma.

E' del tutto evidente infatti che quelli che vengono definiti i “privilegi” previsti dalla legge, rappresentano solo un parziale ed insufficiente tentativo di venire incontro agli immani bisogni e necessità di chi presta la propria cura a persone con forte difficoltà. Lo sanno bene tutti i colleghi che quotidianamente fanno i salti mortali per supplire alle croniche e strutturali carenze di uno Stato che lascia sempre più sole le famiglie nell'affrontare il peso delle difficoltà legate a particolari situazioni.

Un fenomeno che tende ad aumentare progressivamente con l'innalzamento della vita media e la crescente necessità di una migliore qualità della vita e con il quale bisogna fare i conti, ampliando la tutela invece di penalizzare e criminalizzare chi, legittimamente, usufruisce di quei residui di stato sociale ancora a sua disposizione.

Comportamenti aberranti e scorretti, peraltro del tutto isolati, non possono legittimare atteggiamenti ben più aberranti e criminali come quello che ha ispirato la penalizzazione economica della malattia e della fruizione dei permessi previsti dalla legge 104/92.

E' del tutto evidente che la presenza di Brunetta alla presentazione del nuovo portale, non può che suonare, quindi, come una vera e propria provocazione: non mancheremo di farlo notare ad un ministro impegnato quotidianamente ad attaccare i pubblici dipendenti nel tentativo, ormai palese, di smantellare la Pubblica Amministrazione.

 

La RdB/CUB Pubblico Impiego ha indetto per il 16 dicembre alle ore 9,30 un presidio di protesta a Roma, sotto la Direzione Nazionale Inail, in concomitanza con la presentazione del contact center.

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni