MANIFESTAZIONE DEI LAVORATORI DELLA GIUSTIZIA

Roma -

Venerdì 9 febbraio 2007 dalle ore 10 alle ore 13 in Roma al L.go Cairoli

I lavoratori degli Uffici Giudiziari di Roma manifesteranno:

Per

  • La difesa della dignità sul posto di lavoro
  • la salvaguardia della funzione sociale della P.A. e che stia dalla parte dei cittadini;
  • Il riconoscimento della professionalità acquisita
  • la reale progressione di carriera non sottoposta a condizioni
  • l’aumento delle dotazioni organiche proporzionate ai carichi di lavoro
  • l’adeguamento dei mezzi, delle risorse, delle strutture e messa in sicurezza delle stesse
  • una riforma della giustizia adeguata alle esigenze del paese e dei cittadini

Contro

  • Il tentativo di criminalizzazione della categoria
  • Il progetto di smantellamento della pubblica amministrazione
  • Il tentativo di privatizzare la giustizia
  • Le riforme a costo zero
  • Le condizioni di lavoro da terzo mondo

In contemporanea, in altre sedi, si terranno assemblee dei lavoratori a sostegno dell’iniziativa e per affermare che i pubblici dipendenti sono stanchi di essere additati come fannulloni e individuati come responsabili delle inefficienze della Pubblica Amministrazione.

L’attacco cui sono sottoposti i dipendenti pubblici: finanziaria, memorandum, progetto autorità per la p.a. TFR e quant’altro impongono una risposta ferma e decisa.

La protesta in corso e la manifestazione sono solo l’inizio di un percorso di lotta che sarà meglio delineato nei prossimi giorni.

Nel corso della manifestazione di Roma sarà ricevuta una delegazione dal sottosegretario Li Gotti e dal Capo Dipartimento, siamo in attesa di una conferma del Ministro.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni