PROCURA DI GENOVA: La Riforma BRUNETTA è più oscena di CLOONEY

Genova -

Il pronto intervento del dirigente della procura di Genova contro i calendari artistici di George Clooney e Dennis Bergkamp ha suscitato vasta eco sulla stampa locale e nazionale.

Bene ha fatto il dirigente a riportare decoro nei luoghi di lavoro, in ossequio alla riforma BRUNETTA, era ora, dopo anni di lassismo vittoriano, che qualcuno alzasse la voce verso certi intollerabili comportamenti dei lavoratori.

 

In un ufficio, come quello di Genova dove:

• i carichi di lavoro sono accettabili, anzi i lavoratori non hanno nulla da fare certe mattine;

• non ci sono scoperture di organico anzi i lavoratori sono troppi;

• chi va in pensione viene sostituito da dieci lavoratori giovani e preparati;

• i tagli alle spese intermedie non hanno provocato sconquassi anzi avanzano dei soldi da dare in beneficenza per gli uffici del sud;

• i tagli al salario accessorio non colpiranno i lavoratori anzi lo stipendio è troppo alto e si arriva anche oltre la fine mese;

• i bagni per i lavoratori e il pubblico non sono fatiscenti anzi sono lucenti e c'è carta igienica in abbondanza;

• il palazzo è moderno funzionale e non vecchio di 30 anni;

• non ci sono computer del secolo scorso anzi sono tutti di ultimissima generazione e la carta per le copie è talmente tanta che i lavoratori non sanno dove metterla;

• Le pagelline della meritocrazia sono abolite, non esistono i cattivi a cui verrà tagliato lo stipendio;

• le sette ore e 12 vengono concesse a tutte le madri per tutelare il loro ruolo sociale;

come si permettono certe lavoratrici di esporre calendari con occhi vitrei e capelli al vento, che offendono il comune senso del pudore e provocano distrazione durante lo svolgimento dei delicati compiti istituzionali.

Per una volta siamo d'accordo con un dirigente: è ora di dire basta a certi atteggiamenti, il personale amministrativo deve capire che ordine, decoro, impegno e disciplina, debbono essere le stelle polari del loro agire quotidiano.

 

Naturalmente scherzavamo, per noi la Riforma Brunetta assieme ai tagli di Tremonti, sono l'osceno da combattere, perchè da un lato impoveriscono i lavoratori oltre che nel salario, anche nei diritti e nella dignità e dall'altro non consentono alla giustizia di funzionare come dovrebbe, poiché darebbe fastidio ai poteri forti. La RdB regalerà, per il nuovo anno a tutti i lavoratori della procura di Genova, un calendario che ricordi mese per mese, tutti i tagli e le modifiche peggiorative attuate, con l'assordante e complice silenzio del ministro Alfano.

 

Per tutelare la tua condizione di lavoratore, per difendere la dignità della funzione sociale che svolgi, per garantire la democrazia e contrastare la smania di chi vuole smantellare e privatizzare tutto

 

Aderisci alla RdB P.I. CUB

Partecipa e fatti promotore di questa battaglia per la dignità

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni