Riqualificazione e inflazione: tempo e denaro perso.

Roma -

Grazie a “ CGIL-CISL-UIL & c. ”,
i lavoratori giudiziari hanno  PERSO:
• SCALA MOBILE;
• SCATTI DI ANZIANITÀ;
• INDENNITA’ GIUDIZIARIA;
• DIGNITA’ (stipendiale, professionale, ambientale)
• DIGNITA’ SOCIALE (dopo l’attacco al TFS).
….e poi, questi  “SINDACATI”,  hanno ancora
l’arroganza di rappresentare i LAVORATORI!

(In allegato tutte le sintesi riguardanti l'inflazione e la tabella che ricostruisce il salario se fosse rimasto l'indicizzazione dei salari.)

• 306 giorni dalla firma del protocollo d’intesa - Ministero Giustizia e “Sindacati” (cioè CGIL-CISL-UIL & co.) – che prometteva, in tempi rapidi la nostra, RIQUALIFICAZIONE;
• 2462 giorni dalla firma dell’altro protocollo d’intesa -  Ministero Giustizia e “Sindacati” (sempre CGIL-CISL-UIL & co.) – necessario per lo svolgimento dei corsi-concorsi ed INDISPENSABILE (sic!) PER LA RIQUALIFICAZIONE  del personale giudiziario;
•  9 anni dalla firma, Governo e “Sindacati” (ancora CGIL-CISL-UIL & co.) su quel CCNL che, applicando l’insiemistica, cestinò i livelli, inventò le aree e dimenticò (altro sic!)…le porte per consentirne i passaggi;
•  27 anni dalla Legge 312/80 che, recepì accordo contrattuale tra Governo e “Sindacati” (quali? Ma, ovviamente, CGIL-CISL-UIL & c.), dove nacquero i “Livelli”, ma scomparvero le “Carriere”.

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni