VERRANNO IN MOLTI A CHIEDERTI IL VOTO....

Il 5, 6 e 7 Marzo 2012 si terranno le elezioni per il rinnovo delle RSU. Nei giorni precedenti saranno in tanti a chiederti il voto: sindacalisti, colleghi e amici. Ti chiederanno il voto in cambio di un impegno e qualche promessa, in nome di una vecchia conoscenza o amicizia, per condividere e sostenere un’idea, un progetto.

 

E’ giusto però sapere che la preferenza espressa per una persona, anche la più stimata e affidabile dell’Ufficio, è un voto attribuito al sindacato che l’ha candidata e, quindi, un voto che contribuirà ad aumentare il suo tasso di rappresentatività sindacale nel mondo del lavoro.

In altre parole il risultato delle elezioni RSU contribuirà, unitamente al computo delle iscrizioni, ad accrescere o meno il potere contrattuale di tutte le Organizzazioni Sindacali del Comparto di riferimento.

Nel Ministero della Giustizia l’attuale “forza” contrattuale delle OO.SS. maggiormente rappresentative hanno prodotto i risultati ben noti a tutti i lavoratori giudiziari e le prospettive non sono sicuramente benauguranti: blocco delle assunzioni e del turn over, congelamento dei salari, imminente soppressione di uffici e forzata mobilità del personale, progressiva riduzione di mezzi e risorse, progressivo ed inesorabile aumento dei carichi di lavoro.

 

La USB P.I. tenterà con ogni mezzo a sua disposizione di impedire lo smantellamento del servizio giustizia, per la tutela della cittadinanza e di tutto il personale giudiziario che, pur se mortificato nelle aspettative di carriera ed impoverito nel salario, continua ad offrire un più che dignitoso impegno lavorativo.

 

Ma per opporci a questo impetuoso attacco ai diritti ed alla dignità abbiamo bisogno del forte e partecipato contributo di tanti lavoratori che già nelle prossime elezioni RSU possono votare e sostenere le nostre liste e i nostri candidati.

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni