E MENTRE NOI CREPIAMO NEGLI UFFICI GIUDIZIARI, LORO BRINDANO ALLE NOSTRE SPALLE @usbgiustizia #FACCIAMOUN48 #48oreperunprocesso #riqualificazione @usbsindacato

Roma -

Si risparmia sulla pelle dei cittadini e dei lavoratori e dove finiscono i nostri sacrifici e risparmi? nelle tasche dei corrotti e corruttori e mentre noi crepiamo sui posti di lavoro loro brindano e ridono alle nostre spalle.

Vergogna non se ne può proprio più. Da anni tagliano sui servizi ai cittadini, da anni tagliano sul personale, da anni ci costringono a lavorare in condizioni da terzo mondo (con tutto il rispetto per il terzo mondo).

Un sistema di corruttele che da anni trascina pezzi interi del servizio pubblico nelle mani del privato che a fronte di appalti milionari sfrutta e schiavizza i lavoratori mal pagati e piegati.

Sono anni che la USB denuncia gli sprechi nel Ministero della Giustizia, sono anni che la USB insiste sulla necessità di reinternalizzare i servizi informatici avendo professionalità interne capaci e specializzate; sono anni che USB invita l’amministrazione a contrastare il grande carrozzone chiamato Equitalia giustizia; sono anni che la USB sottolinea i pericoli insiti nell’appaltare servizi delicatissimi che attengono alla privacy e rimarca la necessità di essere più cauti nel permettere l’accesso a chicchessia negli uffici giudiziari; sono anni che USB segnala le falle del TIAP; sono anni che la USB chiede di tagliare sugli sprechi piuttosto che sul personale ed i servizi.

Siamo ormai nelle mani di gente senza scrupoli che, nel nome del Dio denaro, agisce indisturbata trovando terreno fertile nelle istituzioni e nella politica.

La USB - Giustizia con fermezza e determinazione chiede al Ministro Orlando di invertire la rotta reinternalizzando tutti i servizi in appalto fonte di malaffare e di clientelismo sfrenato.

 

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni