FUA 2008 FUMATA NERA! FIRMANO SOLO CISL E UNSA

In data odierna presso la Sala Verde del Ministero della Giustizia a seguito di convocazione le OO.SS. maggiormente rappresentative Cgil, Cisl, Uil, Unsa, Rdb e FLP si sono incontrate con l’Amministrazione per decidere sul FUA 2008 a seguito dei rilievi mossi dal Ministero del Tesoro e Funzione Pubblica.

Il Sottosegretario Caliendo nel suo breve intervento ha proposto una riformulazione dell’ipotesi di accordo del FUA 2008 che, tenendo conto delle osservazioni avanzate dal Ministero dell’Economia e delle Finanze nonchè dal Dipartimento della Funzione Pubblica, stornava 10 milioni di euro le somme già stanziate per il premio di produttività collettiva a favore di una non meglio precisata meritocrazia da corrispondere nel FUA dell’anno 2009.

Mentre CISL e UNSA SAG erano pronte a firmare l’accordo che sottraeva 10 milioni di euro alla produttività collettiva questa O.S ha ritenuto inaccettabile la proposta, anche quando il Sottosegretario ha assunto l’impegno di richiedere agli organi di controllo di limitare la riduzione da 10 a 5 milioni di euro, perché il taglio avrebbe in ogni caso peggiorato le attuali condizioni salariali del personale tutto.

Questa O.S altresì ha insistito perché venisse rimesso in discussione l’allegato A dell’accordo che aveva escluso dall’attribuzione del premio le assenze dei lavoratori: affetti da gravi patologie, donatori di sangue e midollo osseo, infortunati sul lavoro, per cause di servizio e che assistono familiari portatori di handicap grave così come previsto dalla L 104/92 .

In ogni caso le OO.SS. non firmatarie dell’ accordo predisporranno, a breve, una nuova ipotesi di accordo migliorativa rispetto alle valutazioni precedenti in grado di sintetizzare le varie proposte formulate da ciascuna sigla sindacale. Tutto ciò nell’interesse esclusivo dei lavoratori e per consentire il pagamento del FUA entro luglio 2009 così come negli anni precedenti.

Inoltre durante la riunione, su sollecitazione delle OO.SS., l’Amministrazione ha comunicato che è in via di definizione la predisposizione delle nuove piante organiche e che per la fine del mese di aprile si darà corso ai tanti sospirati trasferimenti in seguito agli interpelli.

Vi terremo informati.

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni