INTERPELLI: L'AMMINISTRAZIONE NICCHIA E MENTE

Roma -

La riunione del 11 Dicembre tra O.S. e Amministrazione al ministero si è chiusa con un nulla di fatto rispetto ai trasferimenti.

Ad una precisa domanda sulla materia il sottosegretario Caliendo ha riferito che sperava di risolvere il problema entro la primavera.

A questo punto con veemenza abbiamo rappresentato che non era più dilazionabile il problema visto che nella lettera con cui si disponeva la sospensione si parlava di un breve rinvio.

La risposta è stata un'alzata di mano quasi a dire perchè mi scocciate con questo problema.

Dopo l'ennesima rimostranza ci ha liquidato affermando che ne avremmo riparlato il 12 gennaio 2009, data in cui si parlerà anche di nuovo c.i.

Per quanti volessero avere più chiara la situazione possono chiedere la registrazione all'ufficio relazioni sindacali visto che siamo in tempi di trasparenza e che trasparenza sia per tutto anche sulle riunioni sindacali al ministero.

E' bene chiarire che la RdB ha incalzato il Sottosegretario durante la riunione, e alla fine ha ammesso che i trasferimenti sono bloccati per non scoprire di personale gli uffici del Nord.

Ora a questo punto 2 sono i fatti:

1. Nella comunicazione ricevuta dai vincitori dell'interpello si asseriva che la causa del blocco è la legge 133/2008 contro la quale la Rdb il 5 Dicembre Ha proclamato uno sciopero.

2. Come crede il sottosegretario a Primavera di risolvere le scoperture?

Oltre la presa in giro anche la menzogna!

Crediamo che non è più tempo di parlare ma di agire, occorre una dimostrazione eclatante sotto il ministero o prima di natale o nello stesso giorno in cui siamo stati convocati cioè 12 gennaio 2009 ore 11 per continuare la discussione.

La rdb si dichiara disponibile sin da ora ad organizzare la manifestazione pertanto tutti coloro che sono interessati possono contattarci ai numeri

3478648091, 3391470124 e decideremo insieme il da farsi.

 

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni