IL 25 NOVEMBRE VOGLIO ESSERCI!

Il caos negli uffici giudiziari è ormai sotto gli occhi di tutti!

 

Ai problemi strutturali che ci trasciniamo da anni (blocco delle assunzioni, carenza di strumenti, aumenti dei carichi di lavoro e chi più ne ha ne metta) si è aggiunto un contratto integrativo che modifica i profili professionali, non dà risposte alle legittime aspettative di carriera e fa piombare gli uffici in una indefinitezza di ruoli e di funzioni che i lavoratori giudiziari dovrebbero assolvere.

 

Tutto questo aggravato dalla totale inerzia e dal silenzio “tombale” di un Ministero della Giustizia asservito alle logiche di smantellamento della cosa pubblica che pervadono il governo e la “politica”.

 

Solo in questi ultimi tempi abbiamo assistito al blocco dei contratti per i prossimi tre anni, i tagli ai bilanci dei ministeri e del FUA, la riduzione degli spazi di democrazia sindacale e la forte erosione dei diritti dei lavoratori il tutto accompagnato dall’assordante silenzio dei sindacati concertativi, collaborativi o autonomi.

 

La RdB non ci sta e da sempre si oppone a quella che sta divenendo una vera e propria “macelleria sociale” dove i diritti, la democrazia sindacale, il salario e la dignità dei lavoratori e dei cittadini vengono immolati sull’altare del mercato e del profitto.

 

Questo attacco che da anni stanno portando alla dignità dei dipendenti pubblici ha lo scopo di fiaccare qualsiasi forma di resistenza al progetto di smantellamento di qualsiasi forma di garanzia sociale che lo Stato deve garantire ai cittadini. E questo per poter permettere a lor signori di continuare a evadere il Fisco per 120 miliardi l’anno e mantenere un “giro” di corruzione di 60 miliardi.

 

COSA ALTRO ANCORA DOVREMO SUBIRE PRIMA DI REAGIRE ?

 

Facciamo sentire la nostra voce. Difendiamo con unghie e denti la nostra dignità.

 

 

 

Partecipiamo tutti alle iniziative di lotta che la RdB/USB P.I. ha indetto:

 

 

 

sciopero nazionale per il giorno 25 novembre dalle ore 10.30 alle ore 12.30, con iniziative di posto di lavoro e presidi;

 

sciopero dello straordinario dal giorno 15 novembre e fino al 14 dicembre.

 

 

 

PASSA DALLA TUA PARTE, LOTTA CON RdB/USB

 

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni